2 GIUGNO, FIRENZE ‘RINASCE’ E SI ILLUMINA CON IL TRICOLORE

 In turismo

Il sindaco Dario Nardella: ‘Gesto simbolico per dare un segnale di fiducia e di speranza’. I colori della bandiera italiana sulle porte storiche della città, su Palazzo Vecchio e sul Franchi

Firenze si illumina con i colori della bandiera italiana come segno di fiducia, speranza e soprattuto rinascita. L’occasione è la Festa della Repubblica: il tricolore risplenderà nelle notti del 1 e del 2 giugno sulle Porte storiche della città, Palazzo Vecchio, la Basilica di San Miniato al Monte, Palazzo Medici Riccardi, lo stadio Artemio Franchi, la scuola Marescialli e brigadieri di Castello.

Le antiche porte –  spiegano da  Palazzo Vecchio – saranno illuminate in modo da formare due grandi tricolori: uno sarà composto da Porta San Niccolò accesa di rosso, Porta alla Croce (in piazza Beccaria) di bianco e Porta San Gallo di verde. L’altro tricolore sarà formato da Porta al Prato (rossa), Porta San Frediano (bianca) e Porta Romana (verde).

Tutti i monumenti saranno accesi grazie a Silfi e Intesa Sanpaolo già dalla sera del 1 giugno, ad eccezione di Palazzo Vecchio che sarà illuminato solo la notte del 2 giugno grazie al contributo di Jdevents.

“Le proiezioni del tricolore su alcuni dei principali luoghi istituzionali fiorentini – ha spiegato Luca Severini, direttore regionale Toscana e Umbria di Intesa Sanpaolo – rappresentano il segno della forte attenzione di Intesa Sanpaolo nei confronti della comunità e del territorio in cui opera”.

Il sindaco Dario Nardella ha sottolineato che si tratta di “un gesto simbolico per dare un segnale di fiducia e di speranza nella rinascita della nostra città e dell’Italia. Mi auguro che la festa della Repubblica sia un’occasione per riscoprirci coesi attorno al nostro tricolore e alla nostra identità nazionale”.

“Anche in questa importante occasione – ha osservato il presidente di Silfi Matteo Casanovi – faremo ‘parlare’ Firenze grazie alla luce e alla sua straordinaria bellezza”.

Recommended Posts

Leave a Comment

0
Questo sito web utilizza cookies e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.
arch_in_florence